Home Area sindacale e previdenziale FOR.AGRI: ECCO IL BANDO PER I PIANI FORMATIVI

Informazioni meteo

23°C
Bari
Sereno
Umidità: 41%
Vento: 5 nodi NNE
Dom

22°C
Lun

22°C
Mar

21°C
Mer

21°C
FOR.AGRI: ECCO IL BANDO PER I PIANI FORMATIVI PDF Stampa E-mail
News - Servizi sindacali e previdenziali
Lunedì 29 Giugno 2015 08:13

foragri coverSi informa che in data 18/06/2015 Foragri ha pubblicato l’Avviso Voucher 1/2015 relativo al finanziamento di Piani Formativi individuali che rimarrà aperto fino ad esaurimento dello stanziamento finanziario previsto di € 250.000,00.

La relativa offerta formativa a catalogo verrà pubblicata il 15/07/2015. I nostri uffici sono a disposizione per qualsiasi informazione al riguardo. Per maggiore chiarezza, si approfitta per descrivere sinteticamente cosa sono i Fondi Interprofessionali e cosa è FORAGRI.

Così come previsto dalla Legge 247/2007 art. 1, c. 62-64, è stato introdotto dal 01 gennaio 2008, anche per gli operai agricoli, il contributo dello 0,30% per il finanziamento delle iniziative di formazione continua.

Tale contribuzione aggiuntiva, non determina tuttavia alcun aumento della pressione contributiva a carico dei datori di lavoro agricolo, in quanto, viene rispettivamente ridotta di 0,30 punti percentuali l’aliquota per l’assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione involontaria.

L’INPS periodicamente trasferisce il contributo dello 0,30% al Fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua, e l’azienda interessata, previa opzione di adesione ad un Fondo di categoria, potrà accedere a finanziamenti dei piani formativi dei lavoratori dipendenti, nel rispetto delle disposizioni di legge e dei regolamenti del fondo.

A tal fine, in data 14 dicembre 2006, con atto pubblico, le Organizzazioni datoriali Confagricoltura, Coldiretti, CIA e quelle dei lavoratori, CGIL, CISL, UIL e CONFEDERDIA, hanno costituito il Fondo Paritetico Nazionale Interprofessionale per la formazione continua in Agricoltura, denominato “FOR.AGRI”, ai sensi dell’art. 118 della legge 23 dicembre 2000, n. 388. FOR.AGRI non ha fini di lucro ed opera in favore delle imprese, e dei relativi dipendenti, del settore agricolo, nonché di tutti i soggetti che hanno optato per l’adesione al Fondo ai sensi del comma 3, art. 118, legge n. 388/2000 e successive modificazioni.

Il Fondo promuove e finanzia, integralmente o parzialmente, progetti di formazione continua aziendali, territoriali, settoriali o individuali concordati tra le parti sociali.

In altre parole, con l’adesione a FOR.AGRI, l’azienda destina al finanziamento della formazione dei propri dipendenti un contributo che comunque è tenuta a versare all’INPS, acquisendo la possibilità di ottenere finanziamenti da parte del Fondo per la realizzazione di iniziative di formazione continua per i lavoratori in forza.

Quindi a decorrere dal 01 gennaio 2008, anche i datori di lavoro agricolo che occupano operai possono aderire al Fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua in agricoltura in sede di dichiarazione trimestrale della manodopera agricola (procedura INPS/DMAG), dando così un’occasione di crescita professionale ai propri dipendenti. Si precisa che l’adesione al Fondo è gratuita per l’azienda.