Home Area sindacale e previdenziale MISURE DI CONTRASTO AL CAPORALATO E ALLO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO. LEGGE N.199/2016

Informazioni meteo

23°C
Bari
Sereno
Umidità: 41%
Vento: 5 nodi NNE
Dom

22°C
Lun

22°C
Mar

21°C
Mer

21°C
MISURE DI CONTRASTO AL CAPORALATO E ALLO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO. LEGGE N.199/2016 PDF Stampa E-mail
News - Servizi sindacali e previdenziali
Martedì 29 Novembre 2016 09:30

legge 199-2016Il 4 novembre 2016 è entrata in vigore la legge 29 ottobre 2016, n. 199, recante "Disposizioni in materia di contrasto ai fenomeni del lavoro nero, dello sfruttamento del lavoro in agricoltura e di riallineamento retributivo nel settore agricolo".

Le principali novità della legge riguardano:

• la riscrittura del reato di caporalato e l’introduzione del reato di sfruttamento del lavoro (che può anche prescindere dal caporalato), con inasprimento delle sanzioni penali e delle misure cautelari;
• il potenziamento della Rete del lavoro agricolo di qualità, cui vengono attribuite ulteriori funzioni per favorire il lavoro regolare in agricoltura;
• la revisione del sistema di denuncia contributiva all’INPS, con passaggio, a decorrere dal 1° gennaio 2018, al modello UNIEMENS, con alcuni adattamenti (tariffazione a carico dell’INPS e conferma degli attuali termini di pagamento posticipati trimestrali).

L'intento perseguito dalla legge in commento - lotta al caporalato ed allo sfruttamento del lavoro in agricoltura - è sicuramente condivisibile nelle sue linee generali, anche perché Confagricoltura denuncia da sempre tali fenomeni a tutela delle tante imprese che operano nel rispetto della legalità.

Alcune delle misure introdotte, però, non convincono pienamente e sollevano forti perplessità e preoccupazioni, a partire dalle disposizioni di carattere penale che estendono la punibilità al datore di lavoro, a prescindere dall’intervento del caporale, a fronte anche di violazioni lievi e occasionali.

In allegato le principali novità della legge.

Allegati:
Scarica questo file (legge-199-2016.pdf)Legge n.199/2016