Home Area tributaria e fiscale COMUNICAZIONI PERIODICHE IVA “I TRIMESTRE 2017”: PROROGA AL 12 GIUGNO 2017

Informazioni meteo

19°C
Bari
Nuvoloso per velature e stratificazioni anche compatte
Umidità: 60%
Vento: 5 nodi SSE
Dom

18°C
Lun

10°C
Mar

12°C
Mer

14°C
COMUNICAZIONI PERIODICHE IVA “I TRIMESTRE 2017”: PROROGA AL 12 GIUGNO 2017 PDF Stampa E-mail
News - Area Tributaria e Fiscale
Giovedì 01 Giugno 2017 14:49

ivaÈ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 124 del 30 maggio 2017 il D.P.C.M. 22 maggio 2017 recante il “Differimento per l’anno in corso, del termine di trasmissione delle comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva relativi al primo trimestre 2017” dal 31 maggio al 12 giugno 2017.

A regime la comunicazione in esame dovrà essere presentata entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre, ad eccezione della comunicazione relativa al secondo trimestre che deve essere presentata, invece, entro il 16 settembre e di quella relativa all’ultimo trimestre che deve essere presentata entro l’ultimo giorno del mese di febbraio.

 

Periodo*                   Comunicazione periodiche Iva 2017                                      Comunicazione periodiche Iva 2018

I trimestre                    12 giugno 2017                                                                            31 maggio 2018

II trimestre                   18 settembre 2017(il 16/09 cade si sabato)                                    17 settembre 2018 (il 16/09 cade di domenica)

III trimestre                  30 novembre 2017                                                                       30 novembre 2018

IV trimestre                  28 febbraio 2018                                                                          28 febbraio 2019

 

*l’invio della comunicazione è trimestrale, a prescindere dalla periodicità delle liquidazioni periodiche.

 Sanzioni Infine, appare utile sottolineare che l’omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche è punita con sanzione amministrativa da euro 500 a euro 2.000. La sanzione è ridotta alla metà se la trasmissione viene effettuata entro i 15 giorni successivi alla scadenza stabilita, ovvero se, entro il medesimo termine, viene effettuata la trasmissione “corretta” dei dati.