Home Area tributaria e fiscale

Informazioni meteo

10°C
Bari
Nubi sparse con possibili piovaschi
Umidità: 77%
Vento: 5 nodi N
Mer

10°C
Gio

13°C
Ven

14°C
Sab

14°C
Area Tributaria e Fiscale

A cura di Antonio Mangione



ROTTAMAZIONE BIS CARTELLE ESATTORIALI PDF Stampa E-mail
News - Area Tributaria e Fiscale
Venerdì 26 Gennaio 2018 09:26

agenzia delle entrateIl decreto legge n. 148/2017 (Decreto Fiscale) convertito con modificazioni dalla Legge n.172/2017, prevede una nuova Definizione agevolata, la cosiddetta rottamazione bis delle cartelle, per le somme affidate all’Agente della Riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017.

Per aderire alla Rottamazione delle cartelle esattoriale occorre presentare la domanda di adesione entro il 15 maggio 2018.

Chi può fare domanda di rottamazione bis 2018:

a) Coloro che avevano una rateizzazione in essere al 24 ottobre 2016 e non sono in regola con il pagamento delle rate scadute al 31 dicembre 2016, e che risultano essere interessati alla rottamazione.

Scadenza domanda 15 maggio 2018.

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione, dovrà inviare una prima comunicazione entro il 30 giugno 2018 con l’ammontare delle rate scadute.

Condizione necessaria per poter accedere al beneficio della “rottamazione” è che venga effettuato il pagamento dell’importo residuo riferito alle rate scadute al 31 dicembre 2016 in un’unica soluzione entro il 31 luglio 2018.

Leggi tutto...
 
LEGGE DI BILANCIO 2018: DISPOSIZIONI DI RILIEVO PDF Stampa E-mail
News - Area Tributaria e Fiscale
Venerdì 26 Gennaio 2018 08:49

BILANCIONel Supplemento Ordinario n. 62 alla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2017, è stata pubblicata la legge di Bilancio n. 205/2017, composta di 19 articoli è suddivisa in due sezioni. La sezione I è composta di un unico articolo (art. 1) con 1181 commi.

Di seguito si riportano le disposizioni di rilievo:

Art. 1 – comma 506

Regime Speciale, aumento percentuali di compensazione IVA

Restano aumentate le percentuali di compensazione IVA per le cessioni di animali della specie bovina e suina. La novità è che l'aumento è previsto per un triennio 2018-2020. La norma ha stabilito limiti massimi uguali al passato (7.7% per bovini e bufali vivi e 8% per i suini vivi. Un decreto ministeriale stabilirà entro questi limiti le percentuali 2018/2020.

Art. 1 – commi 502/505

Enoturismo

La norma introduce fra le attività agricole connesse l’enoturismo, cioè la conoscenza del vino con attività nel luogo di produzione, esposizione di strumenti di coltivazione della vite, degustazioni e commercializzazione di prodotti vitivinicoli aziendali, anche in abbinamento ad alimenti e iniziative didattiche e ricreative nell'ambito della cantina. Si applica la stessa normativa fiscale dell’agriturismo (art 5, legge 413/1991). Per le società di capitali la normativa non consente il regime forfettario ai fini delle imposte dirette. L'inizio dell'attività va comunicato al Comune con la Scia. Un decreto ministeriale dovrà definire le linee guida nonché requisiti e standard minimi di qualità per l'esercizio di tale attività.

Art. 1 – comma 117

Esonero contributi giovani agricoltori CD/IAP

Viene prorogato di un anno l'agevolazione per i Coltivatori diretti e Imprenditori agricoli professionali di età inferiore a 40 anni che si iscrivono nella previdenza agricola nell'anno 2018.

Leggi tutto...
 
18 DICEMBRE 2017: SALDO IMU AGRICOLA PDF Stampa E-mail
News - Area Tributaria e Fiscale
Mercoledì 06 Dicembre 2017 14:57

imu 2015Le agevolazioni per i terreni agricoli

La Legge di Stabilità 2016 (Legge 208/2015) ha modificato, a decorrere dall’anno 2016, la tassazione IMU sui terreni agricoli. In particolare:

 I terreni condotti da coltivatori diretti del fondo e gli Imprenditori agricoli professionali iscritti alla previdenza sociale, sono sempre esenti da IMU indipendentemente dall’ubicazione;

 I terreni nei comuni montani, parzialmente montani, collinari o pianeggianti ai fini dell’esenzione si distinguono esclusivamente facendo riferimento alla Circolare 9 del 1993.

Per i terreni posseduti da soggetti diversi: I terreni agricoli, anche se incolti, scontano l’Imu

Leggi tutto...
 
ACCONTO IVA 2017: VERSAMENTO ENTRO IL 27 DICEMBRE PDF Stampa E-mail
News - Area Tributaria e Fiscale
Mercoledì 06 Dicembre 2017 13:52

ivaEntro il prossimo 27 dicembre, i contribuenti interessati (imprese individuali, società di persone, società di capitali, professionisti, ecc.) sono tenuti al versamento dell’acconto Iva per il 2017.

I contribuenti tenuti ad effettuare le liquidazioni ed i versamenti periodici con cadenza “mensile”, hanno l’obbligo di versare entro il giorno 27 del mese di dicembre, “a titolo di acconto del versamento relativo al mese stesso”, un importo calcolato in percentuale sul “versamento effettuato o che avrebbero dovuto effettuare per il mese di dicembre dell’anno precedente o, se inferiore, di quello da effettuare per lo stesso mese dell’anno in corso” (articolo 6, comma 2, della L. 405/1990).

Leggi tutto...
 
Pagina 1 di 40