Home Area organizzativa

Informazioni meteo

21°C
Bari
Poco nuvoloso con sviluppo di nubi cumuliformi
Umidità: 43%
Vento: 16 nodi NO
Ven

23°C
Sab

23°C
Dom

21°C
Lun

21°C
Area Organizzativa

A cura del Direttore Vincenzo Villani



ATTIVITA' IRRIGUE: LE PROPOSTE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE PDF Stampa E-mail
News - Area Organizzativa
Giovedì 09 Marzo 2017 13:18

arif1A seguito delle nuove disposizioni riguardanti l’aumento delle tariffe dell’acqua e la riduzione delle ore del servizio irriguo a partire dal 1° aprile, i referenti regionali delle Organizzazioni professionali agricole hanno incontrato ieri Domenico Ragno, commissario straordinario dell’Agenzia regionale attività irrigue.

La nostra Organizzazione, in un manifesto condiviso con le Organizzazioni che fanno parte di Agrinsieme, ha avanzato le seguenti proposte:

blocco di costi dell’acqua;

sistemazione della rete idrica e degli impianti di emungimento per evitare sprechi;

revisione della turnazione del personale dell’ARIF per adeguarla alle reali esigenze delle aziende agricole.

Saranno questi i temi di cui si tratterà anche oggi durante l’assemblea che si terrà nelle sala di consiliare di Conversano e alla quale prenderà parte Vito Damiani, componente del Comitato di presidenza di Confagricoltura Bari.

“Ringrazio il presidente Emiliano per aver preso già in considerazione le nostre proposte. In un momento così difficile per l’agricoltura del sud-barese, date le calamità naturali e questo clima di esasperazione creato dalla normativa sul; caporalato, abbiamo bisogno di sentire vicine le Istituzioni”- ha dichiarato Damiani.

 
GLI AGRICOLTORI NON SONO SFRUTTATORI: IL PRESIDENTE LACENERE RISPONDE ALLA CGIL PDF Stampa E-mail
News - Area Organizzativa
Lunedì 27 Febbraio 2017 09:22

lacenereLe dichiarazioni della CGIL, a latere della manifestazione organizzata ieri a Palese dal neonato "movimento per l'agricoltura" contro la Legge che dovrebbe colpire i caporali, sono ingiustificate ed ingiustificabili - afferma il presidente Michele Lacenere. Confagricoltura ha sempre cercato la legalità nel conforto delle norme che regolano il contratto ed il rapporto di lavoro, scontrandosi spesso con l'ottusa e cervellotica visione di tutela dei "diritti", privata di qualsiasi aderenza alla realtà di mercato dei prodotti agricoli.

Il sindacato della Camusso e di Gesmundo dimentica gli sforzi che le aziende quotidianamente compiono per mantenere posti di lavoro e per garantire la corresponsione dei corretti emolumenti e preferisce, invece, infangare ed umiliare un settore produttivo che dovrebbe, secondo la loro contorta visione del reale, "dimostrare" di saper lavorare legalmente.

La CGIL, nelle dichiarazioni dei suoi dirigenti, non affonda il coltello nella piaga dei veri caporali, non nomina le aziende interinali fasulle, non spiega come indirizzare al lavoro tutta la manodopera sfruttata dai moderni negrieri...NO!! La CGIL CHIEDE ALLE AZIENDE AGRICOLE DI DIMOSTRARE DI SAPER ESSERE ONESTE.

Ma noi non abbiamo più nulla da dimostrare e non siamo più disponibili a subire infamanti accuse o tragici effetti di normative varate sull'onda di situazioni che non ci appartengono.

La richiesta d'incontro, presentata una settimana fa, al nuovo Prefetto di Bari é in attesa di risposta; se la Prefettura non saprà darci quello che vogliamo, chiederemo un urgente incontro al Ministro del Lavoro e organizzeremo iniziative di protesta in tutta la Provincia.

 
CAPORALATO: CONSIDERAZIONI E PROPOSTE DEI PRESIDENTI ROSSI E LACENERE PDF Stampa E-mail
News - Area Organizzativa
Venerdì 24 Febbraio 2017 15:33

CONFI presidenti di Confagricoltura Puglia, Donato Rossi, e Confagricoltura Bari, Michele Lacenere, esprimono pieno apprezzamento nell'operato della magistratura in seguito all’arresto dei titolari di un'agenzia di somministrazione di manodopera dalla quale dipendeva la bracciante morta due anni fa nelle campagne andriesi.

Le indagini hanno dimostrato la correttezza della posizione assunta dalla nostra Organizzazione che, già due anni or sono, sosteneva la completa estraneità ai fatti dell’azienda agricola, titolare dei fondi all’interno dei quali perse la vita la signora Paola Clemente.

L’azienda coinvolta, infatti, vista la necessità di attuare una importante pratica colturale sul proprio vigneto e in assenza di manodopera interna disponibile, si era rivolta ad un’agenzia di somministrazione di manodopera cui competono gli obblighi previsti dalle attuali normative in tema di lavoro e sicurezza seguendo, dunque, il corretto iter procedurale. La correttezza dell’operato dell’imprenditore, quindi, è stata dimostrata dalle indagini svolte che, però, hanno impiegato ben due anni per accertare i fatti, periodo durante il quale in molti si sono scagliati contro il mondo agricolo etichettando il settore come fonte costante d’illegalità e sopraffazione.

Leggi tutto...
 
ASSISTENZA AL CREDITO PER I SOCI PDF Stampa E-mail
News - Area Organizzativa
Martedì 14 Febbraio 2017 10:32

161123235790 farm credit 2013Vi informiamo che Confagricoltura Bari ha avviato un nuovo servizio a supporto delle aziende associate. Si tratta di un servizio indirizzato a favorire l’accesso al credito ordinario per le aziende agricole ed agroalimentari attraverso l’accompagnamento e la consulenza personalizzata nei confronti degli Istituti Bancari Gli scopi, gli obiettivi ed i profili operativi di questo servizio sono:

- agevolare l’accesso al credito da parte delle imprese, in collaborazione con i numerosi istituti di credito convenzionati;

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 5 di 28